Beni Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per il Polo Museale della città di Roma

Sala XI

Mandolone (ex liuto) di 'Vendelio Venere', 1595

 Spinetta di Joannes Karest, 1550

 

Gran parte degli strumenti esposti in questa sala proviene della collezione Marcello Giusti del Giardino, acquisita dallo Stato nel 1966: quelli a tastiera appartenenti ad Alessandro Marcello, fratello del più celebre Benedetto, mentre quelli a fiato all’Accademia filarmonica veronese, ospitata dal 1566 al 1585 proprio dalla famiglia Giusti nella casa “alla Vittoria” di Verona.
Nella prima vetrina si conserva una pregevole famiglia di cromorni, realizzati in legno di bosso dal bavarese Joerg Weier nel 1524, e una serie di cornetti diritti e curvi anche loro cinquecenteschi. La seconda vetrina contiene una tromba lunga da araldo, firmata а Siena nel 1461 da Sebastian Hainlein, capostipite della famiglia di Norimberga che nel Seicento fornì le trombe per il Palio di Siena, alcune delle quali ancora conservate nel locale Palazzo Pubblico. Sempre nella parte sinistra della sala sono conservati anche una spinetta pentagonale cinquecentesca, arricchita da una pittura raffigurante Davide che suona la cetra, e un organo coevo, ma con fonica settecentesca, i cui sportelli frontali e posteriori sono decorati dalle figure delle Sante Lucia, Caterina d’Alessandria e dall’Annunciazione. Completa questo lato una spinetta pentagonale (1560 ca.) decorata con una Maddalena penitente e motivi a grottesche.
Nell’altra parte della sala, nella terza vetrina, liuti rimaneggiati, tra cui quelli del celebre Vendelio Venere; una rarissima arpetta cinquecentesca di forma gotica, mentre all’esterno sono esposti una spinetta cinquecentesca del fiammingo Josse Karest, importante cembalaro di Anversa e il clavicembalo di Hans Müller (Lipsia 1537), uno dei capolavori del museo ed esemplare tedesco più antico conosciuto. Nella quarta vetrina, infine, si conservano una serie di flauti, tra cui due realizzati da membri della famiglia Rafi, attivi a Lione, ma probabilmente di origine veneta, e uno di Hans Rauch von Schrattenbach, membro dell’importante famiglia di artigiani tedeschi. 
Mibac Minerva Europe Museo & Web

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Via del Collegio Romano, 27
00186 Roma, Italia
tel. 39 06 67231
www.beniculturali.it

© Tutti i diritti riservati

Polo Museale del Lazio
Piazza San Marco, 49
00186 Roma, Italia
Tel. +39 06 69994251  -  06 69994342
e-mail: pm-laz@beniculturali.it
PEC: mbac-pm-laz@mailcert.beniculturali.it

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali
Piazza Santa Croce in Gerusalemme, 9/A  00185 Roma
tel.: +39 06 7014796
  

 

  

Copyright 2005 Ministero per I beni e le attività culturali - Copyright 2015 Polo Museale Lazio - Disclaimer | Crediti

pagina creata il 03/02/2015, ultima modifica 18/01/2016