Beni Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per il Polo Museale della città di Roma

Il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali riapre i battenti

14/01/2014

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali

Riapertura Museo Nazionale degli Strumenti Musicali


IL MUSEO NAZIONALE DEGLI STRUMENTI MUSICALI
riapre i battenti

La Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Entoantropologico e Polo Museale della città di Roma, diretta da Daniela Porro è lieta di comunicare che il giorno 15 gennaio 2014 sarà riaperto, dopo quasi due anni di chiusura totale, il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali diretto da Maria Selene Sconci.

Effettuati i necessari interventi di manutenzione straordinaria e di adeguamento funzionale della struttura, il Museo, che continua a lavorare per rinnovarsi completamente per diventare a breve il Nuovo Museo Nazionale degli Strumenti Musicali, moderno ed efficiente, è pronto per una riapertura a settori che permetterà comunque la valorizzazione di un patrimonio storico ed artistico tanto importante.

Indiscusso scrigno di massimi capolavori in campo organologico, il Museo intende offrire al visitatore, per il momento con dieci sale espositive aperte, l'opportunità di fare un'esperienza conoscitiva straordinaria, scoprendo, tra l'altro, prototipi assoluti quali il cinquecentesco cembalo costruito da Hans Muller (1537); il primo pianoforte che si deve all'italiano Bartolomeo Cristofori (1722); l'arpa Barberini, meraviglioso esempio di magnificenza barocca, icona incontrastata del museo per le sue valenze storiche (l'appartenenza alla famiglia Barberini), artistiche (la ridondante ricchezza delle decorazioni plastiche che fanno della sua ‘colonna' una sorta di sfarzoso candelabro barocco), musicali (è armata con tre ordini di corde che consentono di eseguire anche le note cromatiche).

Il Museo propone un viaggio ricco di sorprese, con curiosità legate all'affascinante mondo della liuteria, documentato da strepitosi esemplari di strumenti a corde in grado di sedurre e di catturare l'interesse sia del pubblico comune che dei più raffinati musicologi.

In buona sostanza viene finalmente restituita alla pubblica fruizione una collezione di strumenti musicali unica, universalmente nota e riconosciuta come la più importante, cospicua e raffinata raccolta di tali testimonianze in campo mondiale, vanto nazionale troppo a lungo sottovalutato e sottratto alla pubblica fruizione.

Orario: 09,00 - 19.00
Biglietto: € 5,00

Visite guidate gratuite: sabato e festivi ore 11.00 e 16.30
Su prenotazione per scolaresche e gruppi

Auditorium del Museo:
Concerti venerdì e sabato ore 18.00; domenica ore 17.00

Info e prenotazioni:
Museo Nazionale degli Strumenti Musicali
Piazza Santa Croce in Gerusalemme, 9/A - Roma
06.7014796

Documenti da scaricare

Mibac Minerva Europe Museo & Web

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Via del Collegio Romano, 27
00186 Roma, Italia
tel. 39 06 67231
www.beniculturali.it

© Tutti i diritti riservati

Polo Museale del Lazio
Piazza San Marco, 49
00186 Roma, Italia
Tel. +39 06 69994251  -  06 69994342
e-mail: pm-laz@beniculturali.it
PEC: mbac-pm-laz@mailcert.beniculturali.it

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali
Piazza Santa Croce in Gerusalemme, 9/A  00185 Roma
tel.: +39 06 7014796
  

 

  

Copyright 2005 Ministero per I beni e le attività culturali - Copyright 2015 Polo Museale Lazio - Disclaimer | Crediti

pagina creata il 04/10/2005, ultima modifica 01/03/2014