Oggi 28 Maggio 2024 siamo chiusi
Oggi 28 Mag siamo chiusi

CHITARRA A 5 ORDINI DI CORDE, GIOVANNI TESSLER, ANCONA, SEC. XVII

Inventario Museo Nazionale degli Strumenti Musicali
469
Catalogo generale OA
1200065836
Famiglia
Strumenti a pizzico e plettro
Tipologia
CHITARRA BATTENTE A 5 CORI
Periodo / Anno
Secc. XVI - XVII
Ambito Culturale
Italia, Ancona
Autore/Attribuzione
Giovanni Tessler
Materiali
Legno; legno di ebano; avorio
Misure in cm. (largh./alt./lungh.)
23.7; 13; 84.8
Luogo di conservazione
Esposto in MNSM Palazzo Samoggia, Roma

Chitarra battente costruita ad Ancona da Giovanni Tessler tra il XVI e il XVII secolo.

La chitarra battente è interamente intarsiata d’ebano e avorio a motivi geometrici sul manico, a strisce sul fondo e sulle fasce. Il piano armonico è riccamente ornato di intarsi d’ebano e avorio su pasta nera; la rosetta in carta a merletto è a più piani. Lo strumento è un magnifico esemplare di chitarra battente, la cui caratteristica principale è il fondo bombato e la sagoma del corpo più lineare rispetto a quella della chitarra classica. Ha generalmente cinque coppie di corde suonate col plettro e accordate: re1 sol1 do2 mi2 la2. Gli esemplari più tardi hanno talvolta tre corde per ogni coro. Per quanto riguarda i due marchi a fuoco, qualora si tratti veramente del marchio W.T. con l’àncora (l’iniziale di destra risulta poco chiara e consunta, ma è presumibile che sia una W.), lo strumento apparterrebbe al periodo giovanile di Wendelino, quando ancora firmava col cognome del suocero, cioè prima del 1590 (cfr. articolo di L. Cervelli Pagina 3 di 3 su “Studien zur Italienisch Deutschen Musikgeschichte”, V, 1968, p. 299 e segg.). (catalogato e schedato anche in L. Cervelli, “La galleria armonica”, pg. 274)