Oggi 28 Maggio 2024 siamo chiusi
Oggi 28 Mag siamo chiusi

TIORBINO, SELLAS, VENEZIA, 1636

Inventario Museo Nazionale degli Strumenti Musicali
PV8183
Catalogo generale OA
1200065824
Famiglia
Strumenti a pizzico e plettro
Tipologia
TIORBA A 14 CORI
Periodo / Anno
Sec. XVII; 1636
Ambito Culturale
Italia, Venezia
Autore/Attribuzione
Matteo Sellas
Materiali
Legno di faggio; legno di ebano; avorio
Misure in cm. (largh./alt./lungh.)
29.3; 13; 109
Luogo di conservazione
Esposto in MNSM Palazzo Samoggia, Roma

Tiorbino a 14 cori costruito da Matteo Sellas a Venezia nel 1636.

La mandola ha piano armonico ornato di rosetta incisa a traforo e all’estremità un piccolo cuore di ebano al di sotto della cordiera leggermente sagomata; il corpo è in 13 doghe d’avorio più fasce filettat in ebano, che continuano come motivo ornamentale anche sul retro del manico. La tastiera è in ebano e i piroli in faggio L’autore di questo strumento, forse di origine tedesca, era attivo a Venezia nella prima metà del ‘600 contemporaneamente al fratello Giorgio con cui tuttavia non sembra aver mai avuto la bottega in comune. Molti suoi strumenti di finissima fattura e squisita decorazione sono giunti a noi: tiorbe, chiatarroni e chitarre, ora custoditi nei maggiori musei del mondo.Questa piccola tiorba interamente d’avorio è un eloquente esempio della raffinatezza e preziosità con cui Matteo Sellas costruiva i propri strumenti. (descritto e catalogato anche in L. Cervelli, “La galleria armonica”, pg. 304)